29 Maggio 2017
immagine di testa

News
percorso: Home > News > News Generiche

UN INIZIO DA RICORDARE

02-01-2010 - News Generiche
Sì,questo inizio 2010 al bacino di Roffia ce lo vogliamo ricordare.
La mattina del 1░ Gennaio, il lago era solo un´ enorme vasca che
continuava a riempirsi sommergendo a vista d´occhio le nostre canoe,le
barche dei canottieri e con esse tutto il resto delle attrezzature.
L´acqua dell´Arno in pratica stava divorando ciò che permette di
praticare la canoa e il canottaggio.
I pontili,il campo di regata e i campi polo intanto se ne erano già andati.
L´occasione di tante persone al lago,in una mattina in cui si dorme
volentieri,era la tradizionale uscita di capodanno degli atleti canottieri.
A quel punto è scattato il tam tam delle telefonate che ha coinvolto
atleti e soci del canottaggio e della canoa per avvertirsi del pericolo.
Eravamo tutti insieme,più o meno come al solito,ma con in più il grande
spirito della collaborazione e della condivisione che non è sempre scontato.
Quella mattina invece era veramente al top e i ragazzi della canottieri
hanno dato un grande contributo a mettere in salvo le canoe.
C´è stato un sincrono perfetto come in una grande gara di barche multiple.
Il presidente della canoa Daniele Corsi,quello dei canottieri Enzo
Ademollo,Giorgio Bartali,Riccardo,Bruno,Andrea e certamente altri ,con
l´acqua quasi alla coscia, estraevano le canoe dall´ hangar e i ragazzi
in cordata le tiravano su lungo l´argine.
Ad aspettarli, sull´ argine superiore,tanti babbi e soci a completare il
dislocamento delle barche.
Detto così può sembrare poco,ma è stato molto.
A coronare queste quasi 3 ore di fatica c´è stato comunque il brindisi
di inizio anno alla presenza del sindaco Gabbanini che ha dichiarato
volontà e impegno, per ripristinare gli impianti sportivi al più presto.
Un brindisi in una cornice di devastazione può sembrare un paradosso,ma
non lo è stato.
In quel momento il brindisi rappresentava l´ augurio vero e concreto
per una collaborazione nuova fra le due società,che pur mantenendo le
proprie autonomie guardano a saldare lo spirito sportivo con il valore
umano.
Come da copione,si potrebbe dire,ma consideriamo che non sempre va così.
Questa volta invece,al bellissimo bacino di Roffia,con le sue
caratteristiche uniche anche quando è alluvionato,hanno vinto la più
bella medaglia che si potesse vincere, come una grande squadra, tutti
gli atleti canoisti e canottieri, tutti i soci e collaboratori e non in
ultimo i rispettivi presidenti Daniele ed Enzo.
Complimenti !

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]